Cerca
  • Francesco Pagano

Perchè studiare inglese a Malta?

Aggiornamento: 16 mag 2021

Ecco i miei 7 motivi (+1) per i quali scegliere Malta potrebbe essere la scelta giusta.



Attenzione questi sono solo i miei motivi, che provengono sia dalla mia esperienza personale che da imprenditore nel settore linguistico (non solo a Malta) dove vivo da 8 anni.


Più economica.

Come tutti gli investimenti, viaggi e progetti la prima cosa che si deve valutare, oltre alla fattibilità, è certamente il costo.

Sebbene a Malta, il costo della vita sia aumentato in maniera sensibile negli ultimi anni, specie per chi vive tutto l'anno, in generale. per chi sta pensando ad un soggiorno linguistico, sta valutando, e quindi confrontando, città come ad esempio, Sydney, New York, Londra o Dublino e, senza subbio, rispetto a queste, Malta presenta un costo sicuramente inferiore.

Particolare non trascurabile in quanto si tradurrebbe in un numero maggiore di settimane di studio a parità di budget.


La lingua inglese.

Aspetto fondamentale è naturalmente la lingua inglese. Malta è l’unico paese europeo dove l’inglese è lingua ufficiale. Ospita oltre 50 scuole di inglese e presenta un’offerta linguistica molto vasta, accogliendo più di 80 mila studenti ogni anno da tutto il mondo. Naturalmente non tutte le scuole sono tutte dello stesso livello, attenzione agli accreditamenti, certificazioni, location, mix di nazionalità e qualità alloggi.


Raccolgo, a volte, alcune perplessità o dubbi, spesso da chi non ha mai frequentato un solo giorno di corso di inglese, sul fatto che Malta non possa essere una meta TOP per la lingua inglese in quanto... "ci sono molti italiani",... "i maltesi parlano italiano" e..." alcuni insegnati hanno un accento maltese"....e bla bla bla....


Avete mai chiesto informazioni ad un inglese a Londra? Se ci avete capito qualcosa, sicuramente non avete bisogno di un corso. Gli abitanti di Malta sono molto cordiali, conoscono l'italiano (perché da piccoli guardavano i cartoni in italiano) e lo usano per cortesia, quando vedono qualcuno in difficoltà. E' veramente una cosa negativa? Magari dopo qualche settimana di corso, quello stesso studente, sarà meno in difficoltà e in grado di intraprendere una conversazione in inglese i maniera più fluida. I maltesi ne saranno solo felici.


Per quanta riguarda la presenza di italiani. E' vero, io vivo a Malta e esiste una discreta comunità di italiani (siamo a soli 80 Km dalla Sicilia). Quindi? Sinceramente, sapete dirmi un posto che avete visitato per viaggio, lavoro o altro e non avete trovato qualche connazionale? Partirei con il dire che chi frequenta un corso vive ambienti, luoghi ed esperienze abbastanza differenti da chi vive sul posto ed è sull'isola per lavoro o business. Se parliamo, invece, di studenti provenienti dallo stesso paese, la presenza di italiani è una costante di tutte le scuole di inglese del mondo (forse perché è uno dei paesi che ne ha più bisogno). L'inglese viene insegnato prima a scuola, che deve essere ottima e certificata. Poi sta ad ogni studente, cercare di passare più tempo con studenti di nazionalità diverse, in modo da esercitarsi, fuori, il più possibile con la lingua.

Conosco personalmente clienti ed amici, che hanno assunto un approccio di questo tipo, partendo da un’inglese meno che elementare, e che oggi sono in posizioni lavorative di prestigio in un contesto completamente internazionale.


Infine l’accento. Sono stato in Inghilterra, Irlanda, Malta, Australia, ho ascoltato americani, inglesi, maltesi, scozzesi, irlandesi. Qual è l’accento “giusto”? Se un mio collega giapponese volesse imparare l’italiano? Credete faccia molta differenza se lo studiasse a Milano, Roma o Bari? (Bhe un giapponese con l’accento di Bari, sarebbe troppo simpatico). I tempi credo siano cambiati. Oggi il tuo capo o il tuo responsabile può essere italiano, di Dubai, tedesco, francese, e via dicendo e nella vita di tutti i giorni, inclusa quella professionale, credo che la cosa più importante sia comunicare, comprendere e farsi capire in maniera efficace ed un corso di inglese se fatto con il giusto impegno, serve esattamente a questo.


Il Clima.

Altro aspetto da considerare è senza dubbio il clima. Ma quando parlo di clima, non mi riferisco solo alle solite news che avrai già sentito dire milioni di volte riguardo al fatto che a Malta è possibile godere di oltre 300 giorni di sole l’anno, dove si ha un inverno pressoché esistente e mai sotto i 12 gradi, non esistono i termosifoni e si può fare il bagno da aprile a novembre... intendo tutto quello che gira attorno ad una bella giornata di sole: le uscite, la scoperta, e quindi gli scambi interpersonali e la socialità, di cui oggi c'è assoluto bisogno ed sono un aspetto fondamentale di un soggiorno linguistico.

La maggior parte delle scuole di inglese, poi, sono situate in prossimità a spiaggette o scogliere come ad esempio Qui - Si - Sana o il Surfside (se vuoi scoprire le spiagge più belle di Malta clicca qui), o a localini sul lungo mare che sono diventati veri e propri i punti di riferimento per studenti che desiderano fare un bagno, due chiacchiere, conoscere nuove persone o studenti con il tuo stesso obiettivo.


La Cultura.

Il clima aiuta e facilita la scoperta dei posti più interessanti di un luogo nuovo e quindi la possibilità di conoscere ogni aspetto della sua cultura, usi e tradizioni.

Naturalmente per chi ci abita, come me da 8 anni, vivere in un’isola di soli 40 km tra nord e sud potrà sembrare limitato. Ecco perché ogni tanto è necessario prendere un aereo e volare ovunque ti sia possibile..., ma per uno studente, che pianifica un soggiorno per esempio di 4 o 8 settimane, avere un’intera isola con una densità incredibile di siti culturali, un museo a cielo aperto, posti di universale interesse (con ben 3 siti UNESCO, di cui un’intera città...scopri quali sono qui), spiagge e mare cristallino (ben 12 bandiere blu), storia, cibo mediterraneo, trekking ed escursioni in barca è un'opportunità fantastica che renderà l'esperienza indimenticabile.


Mobilità.

Aspetto certamente da non trascurare è la mobilità. Raggiungere Malta specie dall'Italia è molto facile ed economico, grazie ai collegamenti di molte compagnie aree low cost. Ricordo il mio primo volo per Malta di averlo pagato 9.90 €, con Ryanair (andata e ritorno!). Poi, una volta sull'isola muoversi è davvero avvero semplicissimo, anche e sopratutto a piedi. La sua dimensione e efficienza dei mezzi pubblici (Bus, electric car, monopattini, taxi, boat ecc) permettono di raggiungere ogni parte dell' arcipelago. Passare meno tempo nei mezzi o per spostarsi significa dedicarlo maggiormente alla scoperta, tempo libero e divertimento.


Sicura.

Credo che rispetto a molte metropoli o altre mete linguistiche Malta possa essere considerata la più sicura. L’assenza di criminalità, l’inesistente tasso di disoccupazione, il crescente benessere e, naturalmente, le sue piccole dimensioni (più facili da controllare) rendono Malta un posto oltre che bello, sopratutto sicuro! E, questo è un aspetto fondamentale per chi decide di organizzare un viaggio o un soggiorno all'estero. Secoli e secoli fa, la cosa che mi sorprendeva sempre, al ritorno da qualche serata dove si faceva magari un po tardi, era vedere ragazzi e ragazze sole, tornare a piedi tranquillamente a casa, senza il timore di essere in qualche modo infastidite.


Lavoro.

Come già accettano, Malta è uno stato da un’economia forte, è da ormai diversi anni il primo paese europeo per crescita economica (per vedere la classifica clicca qui).

Sebbene io non lo consigli, specie se si parte da zero, perché credo che un obiettivo linguistico non sia una cosa semplice da perseguire, e quindi è necessario il massimo impegno e dedizione, (immaginate voi che smontate dal turno alle 2 di notte con che piglio vi sveglierete il giorno dopo per le lezioni. Per poi magari ricominciare alle 18...) sarà abbastanza semplice trovare un lavoretto in diversi settori per pagarvi gli studi. Ma, ripeto, a meno che non sia il lavoro della vostra vita, abbiate pazienza e concentratevi ad un obiettivo per volta.


Il più importante: la motivazione.

Naturalmente, come in tutti i posti, ci sono degli aspetti negativi come sicuramente ci sono altre ragioni che ho tralasciato; ho cercato di sintetizzare le caratteristiche e gli aspetti più importanti dell'isola di Malta, anche basandomi sulla mia esperienza in quanto è anche il posto dove vivo.

Credo anche, però, che il primo aspetto fondamentale da considerare, prima di intraprendere qualsiasi percorso sia la MOTIVAZIONE! Senza di quella non partite.

Se, invece, si è preso consapevolezza di avere un limite e di volerlo abbattere investendo, tempo e denaro, su se stessi e nel proprio futuro, siete sulla buona strada, fatevi guidare dalla vostra motivazione perché è questo aspetto che farà la differenza, qualsiasi posto voi scegliate, qualunque strada voi vogliate intraprendere.


 

Se desiderate maggiori info sui pregi, ma anche difetti dell'Isola di Malta, scrivetemi pure ad info@maltaforenglish.com o sui nostri contatti e social. Sarò a vostra completa disposizione!



45 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti